Festival della lettura per bambini e ragazzi ad Amburgo | Lesefest di Seiteneinsteiger e.V.

Amburgo: Festa della lettura per bambini

Avete voglia di storie? Bisogno di fantasia e di evadere dalla quotidianità? Volete conoscere artisti e autori locali e scoprire nuovi angoli di Amburgo?

Per tutto il mese di ottobre si svolge il Lesefest (festival della lettura per bambini e ragazzi) organizzato dall’associazione Seiteneinsteiger e.V., che da anni si occupa di promozione della lettura ad Amburgo.

Sarà un mese ricco di attività e di storie. Ovviamente non sarà un’edizione come le altre. Anziché le consuete grandi manifestazioni con molto pubblico, quest’anno si punta su offerte all’aperto, proposte per le classi ed eventi a distanza.

Letture, giochi e attività per bambini

Vi aspettano tante “storie a cielo aperto” organizzate da autori e illustratori amburghesi: passeggiate letterarie ad esempio con Nele Palmtag, una caccia al tesoro dei fumetti organizzata da Jutta Bauer, racconti alla finestra, attività creative e quiz in giro per la città.
Ci saranno anche letture in cui potrete incontrare gli autori di libri per bambini e ragazzi, e perfino una lettura con accompagnamento musicale nella Jugendmusikschule.

Sarà anche un’occasione per scoprire nuovi angoli della nostra città: si potrà fare un viaggio nel tempo sul pullman scoperto ascoltando la storia di Amburgo raccontata dall’extraterrestre Historikus, un rally nel Museo di Altona o anche scaricare un questionario online per avventurarsi in una caccia al tesoro delle parole nell’area del porto e della Speicherstadt (una splendida passeggiata anche per i genitori 😊).

Per chi preferisce rimanere a casa, Seiteneinsteiger ha preparato anche tanti giochi e offerte digitali: celebri illustratori di fumetti come Patrick Wirbeleit e Tanja Esch propongono un programma digitale con video e disegni da completare, ci sarà un quiz Instagram su Pippi Calzelunghe, il Museo archeologico propone un concorso di scrittura ispirato alla mostra sui gladiatori del Colosseo e troverete molte altre attività sui libri, la lettura e la scrittura.

In tutte le biblioteche cittadine i bambini potranno ricevere un libretto pop-up con storie da completare ed effetti tridimensionali da creare.

Tutte le attività sono in lingua tedesca e la maggior parte sono gratuite (controllate prima sui link). C’è molto da scoprire in città e tante occasioni per rendere davvero speciali queste vacanze autunnali!

Cosa stiamo aspettando, allora? Andiamo alla scoperta delle storie e della nostra città!

4 pensieri riguardo “Festival della lettura per bambini e ragazzi ad Amburgo | Lesefest di Seiteneinsteiger e.V.

  1. Buongiorno!
    Sono un’insegnante di scuola primaria e sono alla ricerca di un libro per in ragazzino moldavo che ha bisogno di imparare in fretta l’italiano. Potreste consigliarmi?
    Grazie!

    "Mi piace"

    1. Buongiorno Iolanda,
      mi fa piacere che abbia scoperto la nostra pagina!
      Per imparare l’italiano il metodo migliore è sicuramente passare molto tempo con gli altri bambini, oltre che in classe anche in attività pomeridiane (non so cosa sia possibile adesso – doposcuola, sport, gioco con i compagni di classe o vicini di casa).
      Per quanto riguarda i libri, se non ha alcuna conoscenza della lingua, Le consiglierei un dizionario illustrato per bambini, in cui possa trovare i disegni e sotto la parola corrispondente – questo può aiutarlo nella comunicazione essenziale. Esistono addirittura dizionari bilingui illustrati, ma bisogna capire che lingua (o dialetto) parla il bambino e vedere se esiste un dizionario illustrato nella combinazione adatta. Poi si potrebbe ricorrere alla lettura in italiano di storie che lui già conosce nella lingua madre, possono essere fiabe classiche o anche storie moderne, magari dei classici come Leo Lionni o anche il nostro Rodari che è molto conosciuto nei paesi dell’est (le favole al telefono che sono abbastanza facili e brevi). Poi bisognerebbe cercare di capire quali sono i suoi interessi (forse il calcio oppure gli animali?) e proporgli delle letture su questi argomenti, magari avete una biblioteca scolastica in cui può scegliere autonomanente, oppure potete andare nella biblioteca cittadina. Ci sono dei libri illustrati di divulgazione per bambini su vari temi e forse potrebbe trovare un tema adatto a lui.
      L’importante è appassionarlo a qualcosa, trovare un libro che lo interessi tanto da volerlo “decodificare” e che allo steso tempo sia alla sua portata, quindi possibilmente poco scritto e molte immagini. E comunque la cosa fondamentale è l’interazione con i parlanti.
      Spero di esserle stata d’aiuto e Le auguro buon lavoro!
      Francesca

      "Mi piace"

  2. Che bello!
    Non sa come mi rincuora la sua gentile risposta.
    Purtroppo qui in Italia tutte le biblioteche, causa covid, sono chiuse.
    Il bambino sta facendo passi da gigante. Fortunatamente il rumeno non è così lontano dall’italiano e questo ci aiuta molto. Sarei però felice di poter acquistare un libro (a lui piacciono molto tutti gli sport e in particolare l’altletica, ma anche gli animali andrebbero benissimo) che abbia rumeno/italiano.
    Le sarei grata se potesse consigliarmi qualche titolo, perchè io non so orientarmi…

    E’ curioso che voi siate ad Amburgo: abbiamo letto insieme “La gabbianella e il gatto” e ci piacerebbe conoscere la vostra città (anche noi in Valle abbiamo una Sacra di San Michele!). Chissà se tra voi ci sono dei bambini che vogliano intrattenere uno scambio epistolare con noi. Siamo una pluriclasse di 6 alunni di 7 anni e 3 di 10 anni.
    Chissà, tentar non nuoce, dice il proverbio.

    Intanto la ringrazio tantissimo!

    Cordialmente

    Iolanda Chiotti

    "Mi piace"

    1. Buongiorno Iolanda,
      da un po’ di tempo in Italia è stato avviato un programma di promozione della lettura e del bilinguismo da Nati Per Leggere. Si tratta di “Mamma lingua. Storie per tutti, nessuno escluso”. Propongono fra l’altro una selezione di libri e hanno partner in varie regioni italiane. Forse qui può trovare delle proposte interssanti, fra l’altro si rivolge alle più nutrite minoranze linguistiche presenti in Italia, fra cui anche quella rumena. http://www.natiperleggere.it/mamma-lingua-italiano.html
      Buona fortuna!

      "Mi piace"

Rispondi a Iolanda Chiotti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: